29 Jul 2020

Please reload

Pubblicazioni Recenti

CORONAVIRUS: PROROGA SOSPENSIONE ATTIVITA' PRODUTTIVE FINO AL 13/04/2020

2 Apr 2020

1/6
Please reload

In Primo Piano

RIDUZIONE CUNEO FISCALE CIRCOLARE N. 20

29 Jul 2020

Gentili clienti, in un’ottica di continuo aggiornamento degli adempimenti connessi all’emergenza CORONAVIRUS, Vi comunichiamo delle novità introdotte dal D.L. n. 3/2020, a partire dal 01/07/2020, in materia di riduzione dell’IRPEF per i redditi di lavoro dipendente e assimilati, alternative tra loro in base al reddito complessivo. Tali novità riguardano in particolare i redditi di lavoro dipendente, per questo motivo suggeriamo di comunicare le informazioni riportate ai vostri collaboratori.

 

ULTERIORE DETRAZIONE FISCALE

Il D.L. n. 3/2020 ha introdotto una “ulteriore detrazione fiscale” (che riduce l’imposta lorda del lavoratore) che trova applicazione solo per il periodo dal 01/07/2020 al 31/12/2020 per i titolari di redditi di lavoro dipendente e assimilati il cui reddito complessivo è compreso tra € 28.000,00 e € 40.000,00. La detrazione, che sarà corrisposta automaticamente e sommata alle detrazioni già spettanti, è quantificata in funzione dell’ammontare del reddito complessivo, secondo quanto indicato nella seguente tabella:

 

     Reddito annuo complessivo               Ulteriore detrazione fiscale spettante

 

€ 28.000,00 < RC ≤ € 35.000,00     € 480,00 + € 120,00 x (€ 35.000,00 – RC) /€ 7.000,00

 

€ 35.000,00 < RC ≤ € 40.000,00     € 480,00 x (€ 40.000,00 – RC) / € 5.000,00

 

> € 40.000,00                                   € 0,00

 

TRATTAMENTO INTEGRATIVO

Un’ulteriore novità del D.L. n. 3/2020 è l’introduzione del nuovo “trattamento integrativo” dei redditi di lavoro dipendente e assimilati a decorrere dal 01/07/2020, che andrà a sostituire il c.d. “bonus Renzi” (in vigore dal 01/01/2020 al 30/06/2020). La natura (credito Irpef) e i soggetti potenzialmente beneficiari rimarranno invariati. L’importo mensile, invece, aumenterà a € 100,00 netti e sarà riconosciuto ai soggetti con reddito complessivo compreso tra € 8.174,00 e € 28.000,00.

Come previsto dalla normativa, il datore di lavoro dovrà riconoscere automaticamente tale importo sulla base dei dati in suo possesso. Pertanto, il datore di lavoro procederà al riconoscimento automatico in busta paga, previa verifica del requisito reddituale.

 

Il personale dello Studio rimane a completa disposizione per fornire ulteriori chiarimenti in merito.

Grazie per la cortese attenzione.

Cordiali saluti.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

Archivio

CIRCOLARI

Studio Dott. ssa Edi Gardin - Consulente del Lavoro
Centro Direzionale Diemme in Strada Battaglia 71/C

Albignasego, 35020 (PD)

Tel. 049-8626022

Fax 049-8626472

© 2017 by Info. Assist. srl